Multimedia

Padre Pietro

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Messaggio San Giuseppe 8 marzo 1994 PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Domenica 08 Marzo 2015 10:07

Messaggio di San Giuseppe 8 marzo 1994 ore 10,30

San Giuseppe vestito di una tunica marrò chiaro in canapa, splendente di luce mi è apparso in cappella mentre recitavo le lodi.

Di aspetto sui quarant’anni, occhi scuri, capelli castani scuri, colore del volto olivastro con guance rosee, con barba corta e dolce nel volto.

 


Io, Giuseppe, che fui sposo casto di Miriam per eseguire il Disegno Divino per l’umanità.

Io ebbi la grazia esclusiva di vedere nascere, crescere e fortificarsi di Gesù, l’Unigenito Figlio dell’Altissimo.

Io ho asciugato con tenerezza, di custode, le prime lacrime dell’Emanuele e riportando sul Suo Volto il sorriso di un bambino che un giorno sarebbe stato trasformato in un Volto di dolore.

Io viddi crescere in Miriam la Saggezza Divina, viddi, ascoltai e piansi per essere il protettore della perla più pregiata del tesoro del Padre Onnipotente.

 

 

Io fui assistito nell’ultimo anelito su questa terra dai Sacri Cuori di Gesù e di Miriam, addormentandomi per risvegliarmi nella luce del sempre eterno e Misericordioso Padre, in attesa dell’incontro con l’essenza dell’Amore Gesù e la mia casta, eccelsa e pia Miriam.

Ma l’uomo ha dimenticato la forza spirituale che avevamo sulla terra e che ora abbiamo nell’energia cosmica, vicino la luce e l’Energia d’Amore del Padre Creatore di tutto l’universo.

Io sono vicino a voi e molti mi hanno invocato, accorsi al mio patrocinio e sono stati esauditi perché l’Eccelso non poteva rifiutare una mia richiesta per chi soffriva e viveva nella prova del dolore, del corpo e nello spirito. Tutto questo perché, fui custode umile, attento e premuroso di Gesù e di Sua Madre, via che conduce al cristiano bene, fonte perenne d’amore.

La Chiesa degli uomini mi ha innalzato come protettore universale ma senza comprendere realmente il vero significato spirituale.

Io vi ho nel cuore e vi custodisco per proteggervi dagli innumerevoli attacchi del nemico di sempre, satana.

Rivolgete spesso un pensiero al Mio Cuore e Io non vi lascerò in balia del dubbio e vi condurrò al Sommo Bene, il Cuore Amabile dell’Unigenito Figlio del Padre, seconda energia della Trinità Divina.

Pace a voi e la forza cristica vi ricopra e vi sostenga verso il cammino della perfezione alla santità.

Miriam, Gesù ed Io vi amiamo nel nome del Sempre Glorioso Padre, Energia d’Amore infinito.

Scialom Giuseppe

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Marzo 2015 10:32